Crea sito

 

Il periodo più bello e più indicato per ricevere all’aria aperta è quello che va da maggio a settembre, quando il clima si fa più caldo e le giornate si sono allungate.

Due sono le diverse tipologie per ricevere:

un pranzo o una cena seduti a tavola

un buffet in piedi

Ovviamente sulla scelta occorre prendere in considerazione anche il numero degli invitati, altrimenti va da sè che se il numero è cospicuo viene accantonata la cena o il pranzo da seduti.

Importante è poi da considerare il luogo dove si tiene la festa; se possibile deve essere previsto anche un luogo di riparo in caso di maltempo, come un porticato o un gazebo, oppure predisporre degli ombrelloni molto ampi.

Pensate quindi alla musica che deve rallegrare senza essere un disturbo per chi desidera colloquiare.

Se siete in una località di mare servite pietanze a base di pesce e scegliete decorazioni come tovaglie blu e bianche, legatovaglioli decorati da conchiglie, reti da pesca a mo’ di tendaggi, candele a forma di pesce

 

La tovaglia con lo stencil in stile marinaro

La tecnica dello stencil permette di decorare qualsiasi tessuto in generale in modo tale che una semplice tovaglia bianca, scegliendo il decoro che più vi si addice, diventi una tovaglia personalizzata. In questo caso lo stile marinaresco con decorazioni di conchiglie di diverse forme, stelle marine e cavallucci fa al caso nostro.

Per realizzare lo stencil occorrono colori appositi per i tessuti in pasta o liquidi, fate attenzione che il pennello non sia troppo impregnato di tinta, in quanto deve risultare quasi asciutto.

Quindi dopo avervi procurato le mascherine a tema, colorate il loro interno e se appunto, il pennello è poco intriso vi permetterà che non si creino delle sbavature.  Solo dopo che il colore si è asciutto si può togliere la mascherina. I colori per tessuto solitamente necessitano di un fissaggio mediante stiratura; per fare ciò bisogna passare il ferro da stiro sulla stoffa dal rovescio e senza vapore. E’ consigliabile pure effettuare un lavaggio per i capi nuovi, così da togliere eventuali tracce di amido.

 

I portatovaglioli marinari.

Per fare dei portatovaglioli in stile marinaro, un modo molto semplice è fare così:

Occorrenti :

corda

conchiglie di diverse forme e di piccole dimensioni

cartoncino bianco

pennarello blu glitterato

nastrino di raffia blu

Innanzitutto preparate con la corda un’anello che fermerete con un nodo savoia e a cui inserirete i vostri tovaglioli

 (Cliccate sulla foto per ingrandire il disegno)

Quindi preparatevi una serie di nastrini ( a seconda del numero di ospiti ) di raffia di 10 cm di lunghezza e inserite per ciascun nastrino un piccolo cartoncino rettangolare che avrete precedentemente  tagliato e fatto un forellino su di un angolo e sul quale poi, con il pennarello scriverete il nome dell’ospite. Da un lato, su un angolo potrete incollare anche una piccola conchiglia.

I bavaglioni scherzosi

Ed infine per un idea simpatica se la cena avviene tra amici è quella di preparare , ritagliando da rotoli di materiale carta-tessuto dei bavaglioni, disegnandoci sopra ciò che la vostra fantasia vi suggerisce; per esempio, un papillon per l’uomo e una collana per una donna; sempre giocando sulle tonalità del bianco-blu-rosso. Chiuderete il bavaglione con due fettuccine  ai lati dello scollo.Ovviamente  dovrete distribuirlo ai commensali nel caso di pietanze a base di pesce, per esempio a base di molluschi, ricordandovi di unire anche una bustina contenente una salvietta al limone per pulirsi le mani.

Se non avete tempo è possibile trovare e acquistare questi bavaglioni  già pronti nei negozi attrezzati per feste.

Io ho provato personalmente ciò che vi ho suggerito e vi garantisco che ho avuto un gran successone!!

 

 

 

Tags: , ,

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • Twitter
  • RSS
Comments ( 8 )

 

 

Foto Flickr di Alvaro

Chiudete gli occhi e immaginatevi di essere a fare una colazione in un posto speciale e molto romantico:

una terrazza che si affaccia sul mare, circondati da fiori che sprigionano i loro profumi quasi da inebbriarsi…ed ecco comparire il cameriere portando un vassoio con classico fiore in un vasetto,  cappuccino, pane appena sfornato burro e…una delicatissima marmellata di…rose!!

In un attimo  conoscendomi, non so voi… mi dimenticherei dove mi trovo e sarei solo incuriosita nell’assaggiare questa particolare marmellata e soprattutto su come è stata preparata.

Ed ora,  per chi come me vorebbe sapere…eccovi accontentati!!

  • 250 petali di rose profumate e intatte
  • 1 kg di mele
  • 700 g di zucchero
  • 1 bicchiere di acqua
  • mezzo limone

Nella pentola mettere le mele; dopo averle sbucciate, private del torsolo e affettate, irrorarle con il succo di limone, aggiungere la scorza ben tritata, i petali lavati e asciugati.

Bagnare con il bicchiere di acqua e lasciare ricoperta a pentola incoperchiata per 15 minuti.

Poi far alzare il bollore, adagio, schiumando e mescolando.

Quando le mele sono cotte passare al setaccio.

Mettere il passato nella pentola, insieme allo zucchero e far alzare adagio, il bollore; mescolando sempre.

Quando si noterà che il composto assumerà la consistenza del miele, si verserà ancora calda nei barattoli di vetro adatti per le conserve e le marmellate.

Un consiglio: questa marmellata non deve cuocere molto, altrimenti cristallizza.

Ed ora non vi resta che richiudere gli occhi e…assaggiare questa delizia!

Foto Flickr di nociveglia

 

Se qualcuno prepara questa delicata marmellata, lasci  poi il suo parere.

 

Tags: , ,

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • Twitter
  • RSS
Comments ( 2 )

 

 

roombox cinese, made Julie!

 Visto che in questi giorni e ancora per alcuni futuri… tratterò articoli sulla cucina cinese ho pensato di insegnarvi come si può decorare un   piatto di terracotta da usare come piatto di portata, insomma per adattare anche la tavola ad uno stile orientale.

Occorrente:

  • Carta con stampe di stile orientale( draghi, geishe, fiori di loto, ideogrammi)
  • piatto in terracotta da rivestire
  • materiali: colla vinilica, forbici da decoupage o da manicure, carta vetrata a grana fine, pennelli piatti n.3 – 20, pennello tondo n.10
  • colori acrilici: nero, oro ricco, rosso lacca
  • nastro adesivo di carta
  • panno-carta
  • vernice trasparente opaca all’acqua
  • vernice trasparente sintetica lucida in gel
  • pennarello nero indelebile

Innanzitutto prendete il piatto e lisciatelo con la carta vetrata e quindi,  decoratelo utilizzando il pennello n.20 colorando il lato esterno con il nero e quello interno con il rosso; dopodiché lasciate asciugare. Essendo la terracotta un materiale poroso è consigliabile ripetere l’operazione una seconda volta.

Ora coprite il lato interno del bordo con il nastro adesivo di carta e con un pennello piatto n.3 colorate la sommità del bordo con il colore oro.

Dipingete il retro delle immagini che volete riprodurre con l’oro, lasciate asciugare e con il pennarello indelebile ricalcate i disegni in modo che risaltino.

Ritagliate con le forbici e con molta cura le immagini.

Con il pennello tondo stendete la colla sul retro del disegno e successivamente sugli altri che vorrete incollare.

Posizionate l’immaginae e tamponate con delicatezza con un panno di cotone inumidito in modo che non si formino delle bolle e per togliere gli eventuali  residui di colla. Allo stesso modo procedete per le altre immagini.

Prendete ora il pennello piatto n.20 e stendete una mano di vernice  opaca all’acqua, lasciate asciugare e quindi stendete una mano di vernice lucida e lasciate nuovamente asciugare; dopodiché lisciate il piano con la carta vetrata. Alternate questa operazione per un paio di volte, attendendo tra una stesura e l’altra due ore.

Ecco ora il vostro piatto di portata è pronto per essere messo a tavola e vedrete che figurone !!

 

 

piatto decorato da me

Tags: , , , ,

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • Twitter
  • RSS
Comments ( 0 )
 Page 1 of 13  1  2  3  4  5 » ...  Last » 

Create blog